Poliedrica e creativa, Valentina è originaria di Torino ma con un cuore aperto sul mondo. Dopo la laurea in architettura al Politecnico di Torino, affina la sua passione per il cibo con un’ampia formazione professionale di cucina. Ma prima di approdare a questo ambito si sperimenta in settori differenti, che intrecciano spesso le strade del cibo, tra cui la comunicazione, la grafica e il web design, lavorando in alcune agenzie di comunicazione tra cui spicca Testa Web, comparto digitale del gruppo Armando Testa. Nel febbraio del 2006 entra a far parte della squadra di Oscar Farinetti, esattamente un anno prima che Eataly Torino apra i battenti, dove ricopre il ruolo di responsabile della sezione eventi e formazione. Qui rimarrà fino al 2012, collaborando con i nomi più importanti dell’enogastronomia italiana e occupandosi anche delle nuove aperture di Eataly a Genova, Bologna, Milano e Roma. In quell’anno comincia una nuova avventura: scende in campo nella progettazione e realizzazione del suo primo ristorante, Le Papille, a Torino. Qui lavora in prima linea fino al 2016, quando lascia il progetto per dedicarsi a una nuova apertura. Stavolta è a Londra non più come proprietaria ma come consulente per un format di pasta fresca. Nel 2017 entra nella Laurenzi Consulting per portare il suo know-how e proiettare la società verso nuove sfide future.

Che cottura sei? frittura

Che ingrediente sei? pasta fresca

Una città che ti rispecchia? di mare

Un luogo del cibo? la casa